Genova che riparte

BANDO PER LE PICCOLE ATTIVITÀ

Bando piccole imprese commerciali e artigiane

100 mila euro
FONDI DISPONIBILI

50
SUSSIDI FINANZIATI

Duemila euro per ogni piccola impresa che prova a rialzarsi. Dopo le edizioni di Bari, Palermo, Trieste e Crotone, arriva anche a Genova il bando di Specchio d’Italia: un progetto con cui la fondazione vicina al Secolo XIX e al Gruppo Editoriale GEDI ha già sostenuto centinaia di micro-aziende in tutto il Paese. Da Sassari a Venezia passando per il Piemonte, i sussidi a fondo perduto stanziati da Specchio sono un’iniezione di speranza per le attività che più hanno sofferto a causa del Covid e della crisi economica.

Artigiani, commercianti e imprenditori: tutti possono candidarsi. C’è tempo dal 4 al 20 maggio 2022. Per partecipare basta compilare il modulo online qui disponibile, allegando i documenti richiesti. Poi in pochi giorni la giuria esaminerà le domande pervenute e sceglierà i vincitori, che saranno avvisati dal 30 maggio 2022 in avanti. Ne saranno premiati 50, grazie alle donazioni già pervenute (ma la raccolta fondi continua) e ogni centesimo servirà per aumentare il numero degli assegni disponibili. Gli aiuti saranno erogati entro un mese dal lancio dell’iniziativa, perché chi si trova in vera difficoltà non può aspettare e Specchio d’Italia lo sa bene.

La fondazione è nata durante la pandemia dall’esperienza di Specchio dei tempi, la ONLUS del giornale “La Stampa” che da sessant’anni opera in contesti di emergenza e povertà. A Genova Specchio d’Italia opera sin dal 2020: nella periferia di Fegino ha attivato un servizio di doposcuola per i bambini più svantaggiati, e per avvicinare gli studenti alla lettura sta lavorando con gli audiolibri. Per dare un aiuto concreto agli anziani più bisognosi, invece, a Natale distribuisce le Tredicesime dell’Amicizia (un contributo di 300 € per le spese più urgenti) e ogni giorno porta avanti “Forza Nonni”: un progetto con cui vengono offerte spese gratuite e supporto nelle pulizie domestiche agli ultraottantenni più fragili.

Il bando è realizzato in collaborazione con

Regolamento del bando

La Fondazione Specchio d’Italia ONLUS, nel quadro delle difficoltà economiche causate dal Coronavirus e dalle conseguenti misure emergenziali, ha deciso di indire un bando per l'assegnazione di sussidi per le piccole e piccolissime attività.

I sussidi consisteranno in erogazioni a fondo perduto per il sostegno, il rilancio e lo sviluppo di mestieri e piccole attività commerciali, artigianali e imprenditoriali nei comuni di Genova e provincia.

I sussidi avranno importo fisso di euro 2.000 lordi ciascuno. Al momento del bando sono garantiti 50 sussidi. Ulteriori aiuti potranno essere erogati in base ad eventuali nuove donazioni.

Possono presentare richiesta di sussidio le ditte individuali e le società di persone esistenti alla data di apertura del bando, in attività alla data odierna (ivi inclusi i soggetti che hanno iniziato l’attività nel 2021), aventi:
  • sede legale e operativa nei comuni di Genova e della sua provincia;
  • ricavi 2020 non superiori a euro 40.000 (soggetti in contabilità ordinaria o semplificata, in regime di vantaggio (c.d. minimi) e in regime forfettario).
I soggetti in ogni regime che hanno iniziato l’attività nel corso del 2021 dovranno indicare i ricavi conseguiti nel 2021 (si veda anche il punto 5).

I beneficiari verranno individuati da apposita Commissione della Fondazione Specchio d’Italia ONLUS. Criterio prevalente per la scelta dei beneficiari è la titolarità di una attività economica che vede messa a rischio la propria continuità dalla crisi indotta dall’emergenza Coronavirus.

L’assegnazione dei sussidi avverrà a giudizio insindacabile della Commissione, che valuterà le potenzialità dell'attività per la quale si richiede il sostegno, la sua situazione economica, il suo impatto sociale sul territorio ed ogni altro elemento che possa, in qualche misura, legittimare il sussidio. La Commissione potrà anche chiedere eventuali integrazioni documentali alla richiesta.

Per partecipare al bando è necessario compilare il format online qui disponibile. Durante la compilazione del modulo online dovranno essere obbligatoriamente allegati i seguenti documenti in formato PDF:

DITTE INDIVIDUALI
  • Documento di identità valido del soggetto titolare della ditta individuale;
  • Dichiarazione dei redditi anno 2020 (Modello RPF2021), comprensiva di tutti i quadri e della ricevuta di presentazione;
  • Visura ordinaria del Registro delle Imprese presso la CCIAA, non anteriore al 04/05/2022.

SOCIETÀ DI PERSONE
  • Documento di identità valido di un legale rappresentante della società;
  • Dichiarazione dei redditi anno 2020 (Modello RSP2021), presentata dalla società, comprensiva di tutti i quadri e della ricevuta di presentazione;
  • Visura ordinaria del Registro delle Imprese presso la CCIAA, non anteriore al 04/05/2022.

Inizio attività nel 2021
Nel caso in cui l’inizio dell’attività sia avvenuto nel corso del 2021, in sostituzione della dichiarazione dei redditi, dovrà essere compilato l’apposito format di autocertificazione riportante i ricavi 2021 scaricabile qui.

Le richieste, corredate di un numero di telefono ove essere eventualmente contattati, dovranno essere inviate a partire dal giorno 04/05/2022 ed entro le ore 24:00 del 20/05/2022, unicamente mediante la compilazione online del modulo presente qui. Ciascun candidato potrà presentare una sola domanda; qualora un candidato dovesse presentare più di una volta la sua candidatura tramite molteplici invii frazionati, sarà considerato valido solo il primo pervenuto.

SARANNO CONSIDERATE NULLE le richieste che non soddisfino integralmente le condizioni sopra esposte e/o pervengano:
  • incomplete;
  • in formato cartaceo agli uffici della Fondazione Specchio d'Italia ONLUS;
  • tramite invio e-mail;
  • con allegati non in formato PDF (es. JPG, GIF, TIFF, ecc.);
  • tramite PEC;
  • tramite sistemi di messa a disposizione online a termine (es. WeTransfer, Drive, ecc.);
  • in data successiva a quella della scadenza.


L’assegnazione dei sussidi verrà comunicata ai beneficiari a partire dal 30/05/2022.
Non verrà data comunicazione dell’esito del bando ai soggetti che non saranno selezionati per ricevere il sussidio e ai candidati che hanno presentato domande non conformi al presente regolamento.

Eventuali richieste di informazioni vanno inviate a bando@specchioditalia.org, indicando un numero di telefono ove poter essere eventualmente richiamati.

La Fondazione Specchio d’Italia ONLUS informa che i dati personali ricevuti con il presente bando saranno oggetto di trattamento nel rispetto del Regolamento UE 679/2016 (GDPR) in materia di protezione e gestione del trattamento dei dati personali. Garantisce inoltre la massima riservatezza delle informazioni di cui sarà messa a conoscenza nell’ambito di tutte le attività svolte per l’erogazione dei sussidi oggetto del presente bando. Dichiara infine che il proprio personale è informato della necessità di rispettare il vincolo di riservatezza. L'informativa completa è disponibile qui.

Chi può partecipare

Piccole imprese di Genova e provincia

Scadenza

20 maggio 2022 - ore 24:00

Come partecipare

  • Leggi il Regolamento
  • Assicurati di avere tutti gli allegati necessari (documenti in pdf)
  • Clicca su partecipa e compila tutti i campi del modulo


  • Per richiedere informazioni scrivi a bando@specchioditalia.org specificando nell'oggetto Bando Genova

    Partecipa

    Attenzione!

    Se sei un professionista e stai presentando la candidatura per uno o più clienti, inserisci la mail personale del cliente. Solo nel caso in cui il cliente non abbia un indirizzo mail, inserisci il tuo.

    Per ogni candidato sarà considerata valida una sola domanda. Se compili il modulo online più di una volta, considereremo valido solo il primo invio e cancelleremo tutti i successivi.

    Conosci la Fondazione Specchio d'Italia?

    Doniamo speranza con progetti immediati e concreti a favore di chi soffre.

    12
    regioni raggiunte
    dai nostri progetti solidali
    1.6 mln
    euro raccolti
    per i rifugiati ucraini
    1020
    imprese
    aiutate con sussidi da 3000 euro
    6
    Paesi
    siamo anche in Asia, Africa, America

    Un doposcuola per i bimbi di Fegino

    Aiutiamo a studiare i più fragili

    Scopri il progetto

    Cerchi un altro bando?

    Il bando di Palermo, Crotone e tutti i bandi precedenti sono conclusi. I partecipanti che hanno presentato domande ritenute valide hanno ricevuto l'esito via mail (controllare anche la casella Spam).

    Partecipa al bando

    Iscriviti alla newsletter
    Resta aggiornato sulle iniziative proposte dalla nostra fondazione